Ultimo aggiornamento  15 settembre 2019 18:26

Volkswagen, il piano strategico 2025.

Luca Bevagna ·

Volkswagen ha presentato Together Strategy 2025, il programma che accompagnerà il gruppo tedesco nei prossimi anni. Il piano conferma le intenzioni viste finora di cambiare faccia all’industria di Wolfsburg, nel tentativo di cancellare un dieselgate “che ha e continuerà ad avere conseguenze”, spiega subito Matthias Muller ceo del gruppo Volkswagen. “L’evento ci ha dato una scossa e abbiamo ancora necessità di tempo per superarla, possiamo però contare per ripartire sulle solide fondazioni costruite finora”, continua Muller. La frase chiave arriva subito dopo: “Le porte di Volkswagen sono aperte”.

Una Volkswagen su quattro sarà elettrica

Spalancate ad esempio alla mobilità elettrica: “Lanceremo entro il 2025 più di 30 elettriche pure e ci aspettiamo di vendere tra i 2 e i 3 milioni di elettriche ogni anno. Questo significa che circa il 25% delle auto del gruppo vendute nel mondo sarà elettrica”. E poiché la tecnologia delle batterie è il 20 -30% del valore di un veicolo elettrico, questa “rappresenterà un core business per Volkswagen”. Segno che i tedeschi, come d’altronde sta già facendo Tesla, produrranno da soli le batterie necessarie alle loro elettriche. L’impegno non sospenderà sottolinea Muller “lo sviluppo delle fuel cell per i veicoli a idrogeno”.

Guida autonoma made in Wolfsburg

Avanti sulla guida autonoma nonostante Muller ammetta di essere “stato all'inizio scettico” con un piano che prevede “l’arrivo di veicoli che viaggiano da soli, con una tecnologia sviluppata in casa, a partire dalla prossima decade”. Gli investimenti su questo sono di diversi miliardi di euro ed è prevista l’assunzione di altri 1.000 esperti di software e intelligenza artificiale.

Auto ma non solo

Senza dimenticare i servizi di mobilità che rappresenteranno una nuova divisione indipendente basata a Berlino e “il secondo grande pilastro del nostro business con fatturati previsti per il 2025 di molti miliardi di euro”. La strategia prevede la partnership con aziende già attive nel settore, come dimostra l’investimento nella start-up di ride hailing (trasporto a chiamata, modello Uber) Gett che oggi vale nel mondo circa 50 milioni di utenti. Nei prossimi anni Volkswagen sperimenterà anche altri servizi come i taxi robot, car sharing e forme di trasporto collettivo a domanda.

Più utili per continuare a crescere

Per finire con le stime finanziarie: l’utile operativo sulle vendite del gruppo tedesco dovrà passare dall’attuale 6% al 7 – 8% previsto entro il 2025, con un utile sul capitale investito della divisione Automotive del 15%: “Un obiettivo ambizioso ma realistico per un’industria solida come la nostra seppur in un mercato sempre più competitivo”, rassicura Muller.

Tag

Auto Elettrica  · Guida Autonoma  · Idrogeno  · Mercato  · Strategie  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Lo storico stabilimento tedesco ospiterà la produzione delle vetture a batteria del costruttore di Wolfsburg. Dal 2021 verranno assemblati sei modelli

· di Flavio Pompetti

Secondo il quotidiano americano, gli amministratori delegati dei due colossi tedeschi avrebbero saputo da tempo del software truffaldino sulle emissioni

· di Redazione

Entro due anni i primi frutti del nuovo piano di ristrutturazione, assicura l'amministratore delegato del gruppo Matthias Mueller

· di Luca Bevagna

Il gruppo tedesco ha annunciato i risultati del primo semestre 2016: bene in Europa e Cina. Ancora difficoltà negli Stati Uniti e in Sud America per la crisi brasiliana

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Restyling per la piccola tedesca: maggiori personalizzazioni e più sicura grazie alla frenata di emergenza automatica in città, di serie su tutte le versioni