Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 13:36

Rally, in gara sulle strade del Prosecco.

Chiara Iacobini ·

Una accesissima sfida tra motori rombanti, dal cuore della Marca Trevigiana, il marchesato delle terre intorno a Treviso, fino alla parte più a nord di questo splendido territorio nella zona di Valdobbiadene.

Gara del vino

Questa, in estrema sintesi, la lunga storia di una gara, giunta alla 33esima edizione, che dopo aver per molti anni gravitato intorno a Treviso, si è da qualche tempo spostata più a nord, in quella zona dove il duro lavoro dei contadini ha strappato alle colline, anche le più aspre, lembi di terra sempre più ampi da dedicare alla coltura della vite. Proprio lì, dove ormai da tempi lontani sgorga a fiumi il Prosecco, vera ricchezza di una terra comunque straordinaria, si corre in questo fine settimana il Rally della Marca, gara organizzata dalla scuderia Motor Group di Montebelluna.

I big alla partenza

Una gara bella, valida come quarto appuntamento dei sei che compongono il Campionato Italiano Rally WRC, una gara come tutte quelle che compongono la serie, particolarmente difficile e tecnica, e che potrebbe dare già delle indicazioni precise su come finirà questa serie riservata alle regine dei rally mondiale, le World Rally Car. 81 gli equipaggi iscritti e tra queste ben sette vetture della massima categoria dei rally, vetture ed equipaggi dai quali uscirà sicuramente il vincitore della sfida. Gli occhi del pubblico saranno soprattutto puntati, sulle quattro WRC in lotta per il titolo di Campionato Italiano WRC: la Citroen C4 WRC di Luca Pedersoli, in vetta al Campionato, la Ford Fiesta WRC di Tobia Cavallini, dietro al bresciano di soli 4 punti e, le due Ford Focus Wrc del lariano Paolo Porro, vincitore al recente Rally Elba, e quella del recente vincitore del Salento, il pilota di casa, Marco Signor.

Tutti i partecipanti 

I quattro big dovranno vedersela poi con l'esperto Felice Re che torna alla carica a bordo di un'altra Ford Focus WRC e di certo anche l'elvetico Lorenzo Della Casa su Fiesta WRC cercherà di ottenere punti pesanti per il Campionato. Sotto attenta osservazione la gara di Efrem Bianco, dopo un avvio stagionale non del tutto incoraggiante con la Skoda Fabia R5 e, quella di Emanuele Zecchin e di Alberto Roveta, entrambi piloti locali con due Peugeot 208 T16 R5. Tra gli outsider, ci sarà poi il trentino Luciano Cobbe, a bordo di una Focus WRC. Presenti all'appello gli altri concorrenti della serie tricolore WRC, Paolo Oriella e Antonio Forato, in corsa su Peugeot 207 S2000, il piemontese Under 25 Alberto Rossi e il trentino Matteo Daprà, entrambi su Clio 1600.Tra gli altri iscritti alla serie, sulle prove del Marca Trevigiana, da seguire anche la corsa di Paolo Benvenuti, Roberto Vescovi e Claudio Conforti che si sfideranno nella classe R3C: i primi due Renault Clio e il terzo a bordo della Toyota GT86. Sempre tra gli iscritti, correranno anche Peter Giacomin (Renault Clio W. A7) e Moreno Cambiaghi (Renault Clio N3). L'appuntamento trevigiano avrà inoltre validità per il Michelin Rally Cup e il Suzuki Rally Cup in gara con cinque vetture Swift, in versione R1B, dove la principale sfida sarà quella tra Corrado Peloso e Simone Rivia.

Tag

Motorsport  · Rally  · Treviso  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Nei giorni in cui l'Italia si stringe attorno alla popolazione colpita dal terremoto in Appennino, un rally ricorda un'altra tragedia, il sisma del Friuli del 1976

· di Chiara Iacobini

Sulle strade di casa il trevigiano, su Ford Focus Wrc, ha preceduto l'equipaggio formato da Paolo Porro e Paolo Cargnelutti

· di Chiara Iacobini

Campionato Italiano Rally Wrc, grande pubblico e spettacolo di assoluto livello per la gara tricolore dello scorso week end

· di Chiara Iacobini

Una cornice unica per un rally straordinario. Allunghi e inversioni, per una gara dove tutti dovranno dimostrare di poter giocare un ruolo da protagonisti nel WRC