Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 13:18

Rally 1000 Miglia: è festa per Pedersoli.

Chiara Iacobini ·

Alla fine soltanto cinque secondi hanno diviso i primi due della classifica generale del 40esimo Rally 1000 Miglia, dopo oltre 100 chilometri di prove cronometrate. A vincere per un soffio è stato il bresciano Luca Pedersoli, in coppia con Anna Tomasi su Citroen C4 WRC, davanti al comasco Corrado Fontana, navigato dal genovese Nicola Arena, alla guida di una Hyundai I20 WRC. Tutto questo al termine di una corsa che ha esaltato al meglio lo spirito dei rally e le grandi capacità dei suoi migliori interpreti.

Meteo protagonista

Una gara, due facce. La prima quella delle tre prove iniziali corse sotto il sole, con Pedersoli e la Citroen C4 WRC davanti a tutti nettamente, oltre 40 i secondi di vantaggio sull’avversario più vicino, e gli altri a dividersi equamente problemi e sfortune. La seconda, quella pesantemente condizionata dal meteo, con il maltempo - una violentissima grandinata - che si è abbattuto all'improvviso sulla corsa. Il vantaggio del bresciano Pedersoli si è via via assottigliato, fino a soli 5”, anche per il ritorno prepotente di Corrado Fontana con la Hyundai I20 WRC. Una seconda metà di gara corsa in condizioni estreme con alcuni tratti di prova completamente invasi da torrenti di acqua che scendevano improvvisi dai costoni attraversando la sede stradale. Tratti cronometrati da affrontare, fra l’altro, in sella a vetture particolarmente performanti ma anche potenti e difficili da domare, anche in condizioni normali.

Prove difficili

Il tutto attraverso prove speciali come Irma, Pertiche e Moerna, arrampicate lungo le valli a nord di Brescia, che nella storia della competizione, hanno sempre rappresentato una selezione importante per le loro difficoltà tecniche. Una corsa che ha messo a dura prova gli organizzatori, alle prese con il lungo serpentone di vetture in gara, ben 141. Nonostante qualche ritardo ed alcuni tratti annullati, tutto è filato liscio e la manifestazione è stata un successo. La vittoria di  Pedersoli, ora al comando con un solo punto di vantaggio su Cavallini e sei su Paolo Porro, qui ritiratosi per una serie infinita i problemi meccanici, ha reso ancora più incerta la classifica generale. I protagonisti della serie si ritroveranno nel prossimo Rally in Salento in programma nei giorni 3 e 4 giugno. Al 40° Rally 1000 Miglia si sono sfidate anche le performanti Swift R1B per il Suzuki Rally Cup dove ad avere la meglio, alla fine, è stato Simone Rivia, davanti a Corrado Peloso.

Tag

Brescia  · Mille Miglia  · Rally  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Seconda sfida tra i protagonisti del tricolore Wrc, tra molti volti noti e importanti ritorni. 106 gli equipaggi iscritti, attesi da 10 prove speciali