Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 20:03

F.4: Ad Adria un week end di grandi gare.

Adriano Tosi ·

Secondo appuntamento della stagione 2016 per l'Italian F.4 Championship powered by Abarth sulla pista veneta di Adria e conferma della spettacolarità e della incertezza che domina il campionato. Sia le due gare del sabato che quelle della domenica non hanno fatto mancare emozioni e colpi di scena per un fine settimana all'insegna della spettacolarità.

Sabato in pista

Emozioni forti in Gara 1 col primo successo in carriera per il venezuelano Mauricio Baiz della Kfzteile24 Mücke Motorsport, davanti a Joao Vieira (Antonelli Motorsport) e Simone Cunati (Vincenzo Sospiri Racing). Quarto posto per Yan Shlom (RB Racing), quinto il vincitore della Gara Finale di Misano, Marcos Siebert (Jenzer Motorsport), seguito da Richard Verschoor (Bhaitech), 6°; Giuliano Raucci (Diegi Motorsport), 7°; Federico Malvestiti (Antonelli Motorsport), 8°; Lorenzo Colombo (BVM Racing), 9°; Aldo Festante (Kfzteile24 Mücke Motorsport), 10°. Nel Rookie Trophy prima piazza per Simone Cunati, davanti a Richard Verschoor e a Federico Malvestiti. Fabienne Wohlwend (Aragon Racing) prima nel Woman Trophy.

La seconda prova del sabato è stata animata da numerose battaglie ed il risultato è rimasto incerto fino all'ultimo giro. Primo sotto la bandiera a scacchi è passato Raul Guzman mentre  il cinese Ye Yifei, dopo una bella rimonta, ha superato il compagno di squadra Mauricio Baiz per la seconda piazza. Quarto Joao Vieira, quinto il brasiliano Giuliano Raucci (Diegi Motorsport), davanti a Ian Rodriguez (DRZ Benelli), 6°: per quest'ultimo c'è la soddisfazione del primo posto nel Rookie Trophy. Settima piazza per Kush Maini (BVM Racing), davanti all'italiano Giacomo Altoè (Bhaitech), Diego Ciantini (Jenzer Motorsport) Leonard Hogenboom della Cram Motorsport. Nel Trofeo Rookie, dietro Ian Rodriguez, secondo KushMaini, terzo Giacomo Altoè.

Le gare di domenica

Domenica, in Gara 3, Gruppo A contro Gruppo C. Allo spegnersi delle luci rosse, l'autore della pole position, il messicano Raul Guzman (DR Racing), viene scavalcato dall'italiano Simone Cunati (Vincenzo Sospiri Racing) e, dopo poche curve, anche dall'argentino Marcos Siebert (Jenzer Motorsport), che alla fine si imporrà davanti a Cunati, mentre Guzman incappa in un'uscita di pista. Ancora una volta sul podio il cinese Ye Yifei (Kfzteile24 Mücke Motorsport), che però viene escluso dalla classifica in quanto trovato sottopeso. Il terzo posto va dunque all'olandese Richard Verschoor della Bhaitech, seguito dal giapponese Marino Sato. Quinto è Ian Rodriguez (DRZ Benelli), davanti a Kush Maini (BVM Racing), ai due della Antonelli Motorsport Federico Malvestiti e Kikko Galbiati. Nono Fabio Scherer (Jenzer Motosport), Giacomo Altoè (Bhaitech), 10°. Simone Cunati vince nel Trofeo Rookie; secondo Ian Rodriguez e terzo Kush Maini. 

Infine la gara conclusiva ha visto ancora una volta il successo di Mauricio Baiz davanti a Ye Yifei e a Marcos Siebert. Nel Trofeo Rookie Simone Cunati è risultato primo, Kush Maini secondo e Ian Rodriguez terzo. Quarto Joao Vieira, davanti a Guzman Verschoor, Cunati, Sato, Shlom e Maini (BVM Racing). Wohlwend, ancora una volta, prima nel Woman Trophy.

Un occhio alla classifica

La classifica generale vede in testa Marcos Siebert, con 103 punti, davanti a Raul Guzman a quota 93. Terzo Mauricio Baiz (81). Nel Trofeo Rookie è primo Juri Vips con 65 punti, seguito da Kush Maini(58), Giacomo Altoè (56). La classifica dei team è guidata da Prema Power Team, davanti a Jenzer Motorsport e DR Formula.

Tag

Abarth  · Adria  · Formula 4  ·