Ultimo aggiornamento  22 marzo 2019 21:20

Tennis, Internazionali a quattro ruote.

Paolo Valenti ·

Al via gli Internazionali di tennis BNL del Foro Italico, happening sportivo e mondano che movimenta le giornate (e le notti) romane della prima metà di maggio. Corposa la partecipazione degli sponsor all’evento, tra i quali, immancabilmente, ritroviamo le case automobilistiche, sempre pronte a legare la loro immagine a quella delle attività sportive di alto livello.

I francesi per la terza volta

Diversi i motivi che portano i costruttori a sostenere i protagonisti di varie discipline: dalla trasversalità del target di riferimento alla dinamicità che evoca inevitabilmente una competizione sportiva. A Roma, c'è il ritorno di Peugeot per la terza volta dalla fine degli anni '80, sarà il brand automobilistico di riferimento (negli anni si sono succeduti anche Mercedes e Ford). Peugeot farà successivamente il bis al Roland Garros di Parigi, nel secondo torneo (in ordine meramente cronologico) del Grande Slam. Scivolando subito dopo sull’erba verde di Wimbledon, lì partner di mobilità d’eccellenza sarà Jaguar, esplicitamente impegnata sui court inglesi per riaffermare il suo profilo di prestigio ed esclusività.

In settembre gli US Open avranno Mercedes come sponsor ufficiale della manifestazione: basta dare un’occhiata al sito ufficiale per apprendere che, dopo essere stata sostenitore principale del circuito ATP dal 1996 al 2008, la prestigiosa marca tedesca è “orgogliosa di essere veicolo ufficiale e presenting sponsor” del torneo a stelle e strisce. E surfando un po’ più in là sul web, ci si imbatte negli Australian Open, torneo che annovera la coreana Kia tra i fornitori ufficiali.

Questo per quanto riguarda il Grande Slam. Ma sono decine i tornei di tennis che, in tutto il mondo, legano una parte dei propri introiti al supporto dei costruttori d’auto. I quali, non paghi (o, più probabilmente, ben appagati dai ritorni di immagine), spesso stipulano contratti faraonici direttamente con i top player del circuito.

Djokovic e non solo

Solo qualche esempio: Novak Djokovic è legato fino al 2017 a Peugeot, Roger Federer è stato protagonista del clip promozionale della Mercedes Classe V mentre Rafael Nadal è ingaggiato da Kia. Insomma, si può ben dire che l’auto vada d’amore e d’accordo col tennis, trovando nel mondo della racchetta quel palcoscenico di visibilità che consente di esporre le qualità premium dei suoi prodotti. A differenza di altri sport di impatto più popolare, il tennis continua a mantenere, nonostante la divulgazione televisiva, un quid di esclusività che porta i brand delle quattro ruote ad utilizzarlo come vetrina dove dare lustro ai prodotti top di gamma. E pazienza se qualche folata di vento porterà un po’ di terra rossa sulle vernici metallizzate di qualche gioiello in esposizione…      

Tag

Auto  · Peugeot  · Tennis  ·