Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 10:37

Gran weekend di Motori tra Monza e Sarnano.

Matteo Losa ·

Sarà un weekend “a tutto gas” quello del 1° maggio. Il mondo dei motori targato Automobile Club d’Italia si divide tra Monza e Sarnano con il via dei più importanti campionati nazionali.

Sul circuito brianzolo saranno di scena le 33 vetture del Campionato Italiano Gran Turismo, giunto alla sua quattordicesima edizione. Grandi novità per il 2016 con l’introduzione delle due nuove classi Super GT3 e Super GT Cup con i modelli più recenti delle maggiori case automobilistiche. Ben 9 i marchi rappresentati in pista: Ferrari, Lamborghini, Audi, Nissan, Aston Martin, BMW, Porsche, Maserati e Ginetta per quello che ormai è diventato un punto di riferimento non solo sul territorio nazionale, ma anche nell’intero “vecchio continente”.

Non solo GT nel Tempio della Velocità, con il Campionato Italiano Sport Prototipi che affronterà tra i cordoli brianzoli il secondo atto stagionale. Se nella “prima” di Misano, Davide Uboldi ha mostrato gli artigli, conquistando entrambe le gare, a Monza saranno in molti a contendere il primato al pilota comasco. Esordio stagionale per la Porsche Carrera Cup Italia che inaugura a Monza il nuovo format con ben 3 gare a weekend: 2 sprint da 25 minuti il sabato e una mini endurance da 48 minuti la domenica. Tanti giovani a giocarsi il monomarca della casa di Stoccarda e uno spettacolo garantito. Così come nel Trofeo Abarth Selenia che regala da sempre grandi colpi di scena con le piccole “500” che si sfidano senza esclusione di colpi. Spazio anche alle monoposto con il secondo round della F.2 Italian Trophy che, sul circuito monzese, porta 22 vetture a ruote scoperte con Andrea Fontana, mattatore di Misano e Marco Zanasi, sicuramente tra i più in forma del campionato.

Il weekend motoristico tricolore non si ferma a Monza. Sarà la Sarnano – Sassotetto ad aprire ufficialmente la stagione delle cronoscalate. Il 32° Trofeo Lodovico Scarfiotti sarà un appuntamento da non perdere assolutamente con la prima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna e il secondo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche. Sui quasi 9 km di percorso, con 691 metri di dislivello, dai 586 della partenza sino ai 1.277 del traguardo, più di 200 vetture sfrecceranno tra i tornanti, regalando sicuramente grandi emozioni. Tra i favoriti per la vittoria nella prova CIVM, Christian Merli con l'Osella ufficiale, Simone Faggioli con la Norma, gli outsider Domenico Scola (Osella), Omar Magliona (Norma), Domenico Cubeda (Osella), Luigi Bruccoleri (Osella) e Fabrizio Fattorini (Osella). Per la gara CIVSA occhi puntati sui fratelli Stefano e Simone Di Fulvio, ma anche su Uberto Bonucci e Piero Lottini, tutti su Osella. Il percorso di gara misura 8877 metri. Pronti? Via.

Tag

ACI Sport  · Campionato  · Motorsport  · Sport  ·