Ultimo aggiornamento  18 settembre 2019 17:55

Germania, il governo richiama 630 mila auto.

Redazione ·

Secondo fonti del governo tedesco, i principali costruttori automobilistici tedeschi dovranno richiamare circa 630 mila vetture per modificare il software che controlla le emissioni inquinanti.

Il richiamo dovrebbe far seguito alle verifiche ordinate dal ministro dei Trasporti Alexander Dobrindt dopo l'avvio dello scandalo dieselgate che ha coinvolto il gruppo Volkswagen.

Già in mattinata Daimler aveva annunciato l'avvio di una indagine interna sul sistema di gestione delle emissioni nelle vetture vendute negli Stati Uniti, a seguito di una richiesta avanzata dal ministero della Giustizia Usa.

Sul sito del ministero dei Trasporti tedesco è stato pubblicato il report dell'indagine con tutti i modelli interessati dalla verifica sulle emissioni di NOX (ossidi di azoto): i richiami interesserebbero, oltre alle Case tedesche subito indicate Audi, Mercedes, Opel, Porsche e Volkswagen anche il gruppo FCA (con i marchi Alfa Romeo, Fiat e Jeep), Chevrolet, Dacia, Ford, Hyundai, Jaguar e Land Rover, Nissan, Renault e Suzuki.

Nel report tedesco sono evidenziate differenze sensibili tra i valori di omologazione e quelli reali. Non sembrano invece esserci prove di manipolazione fraudolenta dei software della vettura per ottenere risultati migliori.

Tag

Dieselgate  · Germania  · Inquinamento  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Con le “piccole” Boxster e Cayman oltre alla 911, lo storico stabilimento tedesco produrrà fino a 240 vetture al giorno. Le due porte del marchio al 100% made in Germany