Ultimo aggiornamento  14 novembre 2019 14:40

Revisione auto, spesi 2,9 miliardi di euro.

Redazione ·

Nel 2015 gli automobilisti italiani hanno speso 2,9 miliardi di euro per la revisione di 14.371.111 veicoli, pari al 38% del totale circolante.

L’esborso è cresciuto del 4,9% in un anno perché le revisioni sono aumentate di numero (erano 13.810.637 nel 2014) e sono saliti i costi delle riparazioni effettuate prima di sottoporre a verifica l’automobile: al conto complessivo di 2,9 miliardi si arriva infatti sommando i 944 milioni di euro per i costi fissi delle revisioni ai 1.952 milioni per gli interventi preventivi di manutenzione finalizzati al nullaosta dei controlli. E’ proprio quest’ultima voce di spesa a segnare l’aumento più significativo, pari a +5,4%, come evidenziato anche dagli indici Istat.

I dati sono stimati dall’Osservatorio Autopromotec, manifestazione internazionale biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, la cui prossima edizione è in programma alla Fiera di Bologna dal 24 al 28 maggio 2017.

L'importanza della revisione

La revisione effettuata nelle oltre 5.000 officine autorizzate è importante perché garantisce il buon funzionamento del veicolo a beneficio della sicurezza stradale, dell’ambiente e dell’economia. Ne guadagna infatti anche il portafogli, perché un’auto in perfette condizioni consuma meno carburante e riduce al minimo le spese di manutenzione straordinaria.

Cosa dice la legge

Auto, moto, ciclomotori, autocaravan e veicoli adibiti al trasporto la cui massa non supera i 3.500 kg vanno sottoposti a revisione dopo 4 anni dalla prima immatricolazione. I successivi controlli devono essere effettuati ogni 2 anni.

Quanto costa

Il costo fisso della revisione in officina è pari a 64,80 euro, IVA compresa. Si può risparmiare presso un ufficio della Motorizzazione Civile a fronte di una procedura più articolata: bisogna compilare il modello MC 2100 in distribuzione presso gli uffici, allegare l’attestazione di versamento di € 45,00 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e la Motorizzazione) e infine prenotare il controllo del veicolo.

Tag

Auto  · Revisione  · 

Ti potrebbe interessare

· di Andrea Cauli

Lo prevede una direttiva europea in vigore dal 20 maggio. L'officina rilascerà un documento con una valutazione tecnica sullo stato d'uso del veicolo ed il chilometraggio