Ultimo aggiornamento  22 giugno 2018 01:47

Smart Crossing, la strada intelligente.

Paolo Odinzov ·

Tra droni, vetture a guida autonoma e macchine volanti, nella mobilità del futuro c’è posto anche per le strade intelligenti. Percorsi asfaltati, capaci di interagire non solo con le auto ma anche con i pedoni in modo da aumentare la sicurezza negli spostamenti.

Telecamere e sensori

Esempio concreto è il manto stradale Smart Crossing, sviluppato dai tecnici dell’inglese Umbrellium su commissione della compagnia assicurativa Direct Line, in grado di riconoscere chi lo sta percorrendo. Per farlo il particolare sistema impiega delle telecamere ad alta definizione posizionate sotto la superficie e capaci di controllare la strada considerando centinaia di variabili possibili.

Messaggi luminosi

Una volta individuati i pedoni o i mezzi di passaggio il cuore informatico dello Smart Crossing elabora i dati in meno di un centesimo di secondo. E può fornire, in modo dinamico e personalizzato, delle informazioni luminose utilizzando dei pannelli led ad elevata visibilità che sono, anche questi, integrati sulla superficie.

Un software controlla i movimenti

“Il manto stradale Smart Crossing è fatto di plastica impermeabile resistente all'usura e può contenere il peso di ogni tipo di veicolo – spiega Usman Haque di Umbrellium – è gestito da un software che impiega l’apprendimento automatico per fornire in tempo reale messaggi grazie ai quali si possono evitare incidenti e facilitare lo scorrimento del traffico”.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Andrea Cauli

A Palmanova, in provincia di Udine, è stato sperimentato un asfalto speciale che consente di accorciare la frenata dei veicoli in prossimità delle strisce pedonali