Ford, scommessa sulla Cina elettrica.

Valerio Antonini ·

Ford continuerà a investire sul mercato cinese, che sarà il motore mondiale dello sviluppo della mobilità elettrica nel prossimo futuro: lo ha detto William C. Ford jr, presidente del gruppo statunitense, parlando a Shanghai in un intervento ripreso sulle colonne del New York Times

Accordo milionario 

Ci sarebbe proprio questa convinzione dietro l'accordo da 756 milioni di dollari siglato dal gruppo di Detroit con la cinese Zotye Auto, per produrre e commercializzare insieme veicoli a batteria. Ford conta di averne almeno 15 modelli elettrici pronti per il 2025. Il progetto è sostenuto anche da una ricerca che confermerebbe come i consumatori cinesi - a differenza di americani ed europei - sarebbero meno preoccupati per la relativamente bassa autonomia dei veicoli a batteria in commercio. In Cina queste auto sono usate soprattutto per spostamenti all'interno delle città, dove il problema è meno sentito.

La presa di posizione di uno dei grandi nomi dell'industria automobilistica americana non può non far pensare alla differenza di atteggiamento tra l'amministrazione Trump, palesemente più favorevole ai sistemi di propulsione tradizionali, e il governo cinese che invece investe sempre più sulle fonti di energia rinnovabili e i relativi utilizzi, anche per cercare di mettere un freno al problema dell'inquinamento che avvelena in particolare le sue sovrappopolate città. 

Tutti in campo

Ford non è certo da sola in questo sforzo per aggredire il dinamico mercato della "tigre asiatica". Anche General Motors, Daimler e il gruppo Volkswagen stanno facendo investimenti consistenti, incoraggiati proprio dal governo di Pechino. La Cina ha dedicato molte risorse nei progetti di elettrificazione del parco auto e ha istituito delle stringenti quote di veicoli a basse emissioni che ogni marchio dovrà vendere nei prossimi anni. 

Tag

Auto Elettrica  · Cina  · Ford  · Zotye  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il suv compatto viene costruito ora anche in Europa. Migliora la qualità, motori benzina e diesel. Nel 2018 disponibile anche con la trazione integrale

· di Redazione

Il Ceo della Casa americana, Jim Hackett, annuncia "tagli" alle spese per i motori a combustione interna per finanziare la crescita dell'offerta a batteria

· di Carlo Cimini

Il colosso americano firma un memorandum d'intesa con un gruppo cinese per produrre in Cina veicoli elettrici: 4 milioni entro il 2025