Musk parcheggia la Roadster 2 su Marte.

Carlo Cimini ·

Il miliardario Elon Musk, fondatore di SpaceX, ha annunciato via Twitter che il razzo Falcon - in partenza nel 2018 - trasporterà un carico insolito: l'esemplare di Tesla Roadster 2 rosso ciliegia di sua proprietà. Il 46enne ha detto anche che il lancio verrà accompagnato dalle note di “Space Oddity”, il successo musicale firmato da David Bowie che uscì nei negozi l'11 luglio del 1969, dieci giorni esatti prima che Neil Armstrong lasciasse la prima impronta umana sul suolo lunare e che la Bbc utilizzò come sigla la sera in cui trasmise l'evento in diretta tv.

Anche se in rete c'è chi mette in dubbio che si tratti soltanto di una battuta, non è la prima volta che Musk ospita sui propri razzi degli "astronauti" insoliti: nel 2010, la capsula Dragon andò in orbita con dentro una forma di formaggio. 

Apollo 2.0

Il primo volo del Falcon Heavy era originariamente programmato per il 2013, ma è stato ritardato ripetutamente per problemi tecnici. L’entusiasta amministratore delegato di Tesla prevede che il razzo – che decollerà dalla base di Cape Canaveral, e precisamente dalla storica piattaforma 39A, la stessa delle missioni Apollo - rimarrà nello spazio per molto tempo: "La destinazione prevista sarà Marte - ha twittato Musk - e il viaggio durerà circa un miliardo di anni, sempre che non sorgano complicazioni.” 

SpaceX ha annunciato che sono già in corso i lavori per la costruzione di un razzo ancora più grande (il Falcon Heavy può imbarcare 17 tonnellate di materiali), in grado di portare sul pianeta rosso anche gli esseri umani. Musk sostiene di voler far sbarcare almeno due navicelle spaziali sul nostro disabitato vicino entro il 2022 e immagina che su Marte sorgerà, entro 50 anni, una città. 

Tag

Elon Musk  · Roadster  · Space X  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Il costruttore californiano di auto elettriche non porta al salone parigino la Model 3 ma rilancia il suo piano per portare l’umanità sul pianeta rosso