Honda Civic Type "R" come ruggito.

Antonio Vitillo ·

La Honda Civic Type R ha qualità che segnano il nuovo riferimento per le berline sportive a trazione anteriore. A cominciare dal motore di 1996 centimetri cubici, forte sì di quei 320 cavalli di potenza, ma ancor di più di una generosa coppia motrice, 400 Nm disponibili, in egual misura, fra i 2.500 ed i 4.500 giri al minuto.

Abbondanza di valori che, riportata in termini pratici, significa ottima capacità di accelerare e riprendere fin dai regimi bassi. L’alimentazione è a iniezione diretta, mentre la distribuzione è di tipo Vtec, esclusivo sistema Honda la cui virtù è di fornire potenza agli alti regimi senza compromettere l’elasticità di risposta a quelli bassi. Il turbo è controllato da una centralina elettronica. I sei rapporti del cambio sono ora più veloci nell’innesto, del 7%.

Animale da pista

Quando si è alla guida della nuova Type R in pista si può vedere la lancetta del tachimetro segnare i 272 chilometri orari. Magari dopo aver coperto i 100 metri da fermo in 5,7 secondi. Effettivamente, è solo fra i cordoli che dà più adrenalina, come ci è successo sul circuito di Vallelunga. La Civic “sportiva” ha trazione “da vendere”, dentro e fuori le curve, lente o veloci che siano. Mantenendo piacevolmente un assetto neutro, senza far sentire torsioni del pianale, compone linee di traiettoria con una precisione rassicurante, che ricorda molto quella di una vettura a trazione integrale.

Prezzo bloccato

Le sospensioni sono di tipo adattivo, mentre un sistema elettronico agisce sulla velocità delle ruote, differenziando i giri, fra le interne e le esterne alla curva, in funzione della rotazione del volante. I cerchi hanno diametro di 20 pollici, con pneumatici di generosa impronta a terra e ribassati. La Type R è stabile anche in “staccata”; si serve di esclusivi freni Brembo con pinze a quattro pistoni, che mordono dischi forati e auto ventilanti di diametro 350 millimetri.

Sarebbe, però, errato pensare alla Civic Type R come ad un’auto esclusivamente sportiva. Dà confidenza con un’elettronica capace di modulare le caratteristiche di guida a seconda dell’uso che dell’auto si stia facendo; sono tre le modalità fra le quali poter scegliere, dalla più docile Comfort alla “+R”, passando per la Sport. Il prezzo rimane invariato rispetto al vecchio modello, 38.700 euro. Sono sei i colori fra i quali scegliere.

Tag

Civic Type R  · Honda  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Casa giapponese svela al Salone di Francoforte il suv nella versione benzina-elettrico. Un ritorno in Europa con veicoli a doppia alimentazione

· di Carlo Cimini

La berlina giapponese nella versione "cattiva" Type R, prossima al lancio commerciale, ha migliorato il proprio record sul giro al Nürburgring in Germania