Nissan, supercar da console.

Carlo Cimini ·

Il costruttore giapponese Nissan infrange il sottile confine che divide la realtà virtuale dei videogiochi dalla vita reale. Per questo ha portato una supercar GT-R sul circuito di Silverstone, sede del Gran Premio di Gran Bretagna di F1: l'auto è stata guidata tramite un semplice controller DualShock 4, il joystick della Playstation della Sony, in mano al pilota britannico 26enne di Gran Turismo, Jann Mardenborough, che però sedeva su un elicottero in volo sopra la pista.

Robot da gara

La vettura dispone di quattro recettori in grado di lavorare da remoto che funzionano come robot, capaci di guidare, accelerare e frenare l'auto, nonché di azionare la trasmissione: tutto parte dai segnali inviati dal telecomando. L'intelligenza artificiale riceve gli input da sei computer posizionati nella parte posteriore dell'auto e che aggiornano costantemente il comportamento dell'auto in pista.

Guidare in volo

Il costruttore ha fatto andare l'auto sulle curve del tracciato britannico anche dalla distanza di un chilometro, guidata da un elicottero in volo tramite un dispositivo wireless. L'auto ha raggiunto una velocità massima di 210 chilometri orari, con una media sul giro di 122 chilometri all'ora. Senza fare incidenti.

Tag

Nissan  · Silverstone  · Supercar  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Xing Mobility presenta un prototipo a batteria con una potenza di 1.000 chilowattora. Sostiene che sarà in commercio dal 2019 al prezzo di 850 mila euro

· di Luca Gaietta

Al Tokyo Motor Show la Casa giapponese presenta un crossover elettrico a guida autonoma. Prefigura il futuro modello a batterie che affiancherà la Leaf

· di Marco Perugini

Servono almeno 101.900 euro per salire a bordo della supercar giapponese che per prestazioni e confort non teme confronti con le più costose rivali