Ultimo aggiornamento  22 giugno 2018 01:48

Ferrara: 10 e lode per le bici.

Marina Fanara ·

Con cinque bandierine gialle (cosiddette bike-smile) Ferrara è la città d'Italia promossa a pieni voti in materia di "ciclabilità". Il voto è stato assegnato nell'ambito del programma Comuni ciclabili, lanciato da Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) per valutare le realtà urbane più attive e organizzate per, appunto, la mobilità in bici. Seconde classificate, a pari merito, sono state Fano (in provincia di Pesaro-Urbino) e Parma (entrambe con un punteggio pari a 4).

Comuni a tutta bici

Il terzo posto, con tre bandierine ciascuna, è stato assegnato a un gruppo di cinque comuni: Belluno, Pineto (Teramo), Sestri Levante (Genova), Sulbiate (Monza-Brianza) e Urbana (Padova). In coda con due bike-smile, Giulianova (Teramo) e Pescara.  Si tratta della prima edizione di un programma che, ci spiega Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab: "Non vuole semplicemente premiare realtà urbane che, per conformazione, cultura e attrazione turistica, sono particolarmente dotate, per esempio, di servizi, infrastrutture e parcheggi per le due ruote, ma la nostra priorità è sensibilizzare le amministrazioni locali a fare scelte politiche per incoraggiare modalità di spostamento più a misura d'uomo e amiche dell'ambiente. E sono già tanti i comuni che stanno dimostrando il proprio interesse, per questo seguiranno a breve ulteriori edizioni".

Requisiti indispensabili

Il punteggio è stato assegnato in base a una serie di requisiti, tra cui, indispensabile sono: presenza di infrastrutture ad hoc, come un numero sufficiente di piste ciclabile, corsie protette e aree a traffico e velocità limitata (per esempio le zone 30), politiche specifiche per la cicabilità, adeguata comunicazione e promozione degli spostamenti in bici e strutture ad hoc per il cicloturismo. "Ricevere la bandiera gialla della ciclabilità italiana", conclude la presidente Fiab, "vuol dire avere una marcia in più da spendere non solo per promuovere il proprio territorio, ma anche e soprattutto per dimostrare di avere a cuore la salute e il benessere dei propri di cittadini".

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Via al progetto MoveTe per realizzare una rete di piste ciclabili e pedonali, velostazioni e buoni-mobilità nel capoluogo e provincia

· di Marina Fanara

Il Comune spenderà 160 milioni di euro per la mobilità sostenibile: la strategia raccontata dall'assessore Gabriele Folli

· di Marina Fanara

Disegno di legge per modificare l'articolo 148 del Codice della strada: un'auto può sorpassare un ciclista lasciando uno spazio di almeno un metro e mezzo