Subaru, la quinta Impreza.

Paolo Odinzov ·

Tra le novità del 67° salone internazionale dell’auto di Francoforte (14-24 settembre) ci sarà la nuova Subaru Impreza. Sviluppata per la prima volta utilizzando la piattaforma SGP (Subaru Global Platform), destinata a equipaggiare anche i prossimi modelli ibridi della Casa, la berlina giapponese è l’erede di una vettura che nelle quattro generazioni precedenti ha venduto nel mondo circa 2,5 milioni di unità, delle quali 250.000 in Europa.

Modello globale

Commercializzata da alcuni mesi in Giappone e negli Usa, dove ha ricevuto diversi premi tra cui quello “Japanese Car of the Year”, la nuova Impreza è stata progettata, come da tradizione del modello, per sfidare le condizioni stradali più impegnative. Nella trazione è dotata della architettura Symmetrical All-Wheel-Drive con Torque Vectoring, che permette di abbassare il centro di gravità della vettura di 5 millimetri per un comportamento stradale ancora più dinamico e maneggevole. Mentre nelle motorizzazioni può contare sui tipici motori boxer Subaru (ovvero a cilindri contrapposti): tra cui un 2.0 litri a benzina da 154 cavalli, abbinato alla trasmissione automatica a variazione continua Lineartronic.

Guarda e frena da sola

Il tutto, facendo della sicurezza di marcia uno dei punti forti, proponendo fin dalla versione base numerosi sistemi di assistenza alla guida: compresa la tecnologia EyeSight che prevede due telecamere, collocate nella parte alta del parabrezza, associate al cruise control adattativo e alla frenata automatica in caso di collisione.

Tag

Francoforte2017  · Novità  · Subaru  · 

Ti potrebbe interessare

· di Enrico Artifoni

La casa giapponese aumenta gli investimenti in ricerca e punta su ibride e vetture a batterie. Per il momento, però, solo come varianti di modelli già esistenti