Black Fire Edition, i suv "cattivi" di Bmw.

Paolo Odinzov ·

Bmw sfida il sole e, nel mese più caldo dell’anno, presenta le versioni speciali Black Fire Edition della X5 M e della X6 M: due vetture che fanno della carrozzeria nera metallizzata Black Sapphire il primo carattere distintivo. Unita a dotazioni esterne, tra cui i cerchi in lega di alluminio da 21 pollici con pneumatici più grandi al posteriore, la specifica colorazione rende fin dall’esterno riconoscibili queste sport utility. Rispetto alle sorelle di gamma, sono anche dotate di un allestimento esclusivo nell’abitacolo che prevede la tappezzeria in pelle nera e rossa e diversi equipaggiamenti, compresi sedili multifunzionali e volante M con razze in alluminio.

Meccanica da pista

Spinte da un V8 benzina di 4,4 litri, che richiede 11,1 litri di carburante ogni 100 chilometri e produce 258 grammi di CO2 per chilometro, entrambe le tedesche hanno una potenza massima di 575 cavalli e una coppia massima di 750 Newtonmetri. Numeri da primato grazie ai quali sono in grado di bruciare i cento orari in soli 4,2 secondi, il cambio è un automatico sequenziale M Steptronic a 8 rapporti.

Via l'elettronica

Le X5 M e X6 M Black Fire Edition propongono, inoltre, di serie un controllo dinamico della stabilità (DSC) con una specifica taratura per consentire, disinserendolo completamente magari su una pista, di eseguire facilmente derapate e altre manovre estreme, come fare "scivolare" via sull’asfalto le “suvvone” di Monaco giocando semplicemente con il pedale dell’acceleratore.

Tag

BMW  · SUV  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Casa bavarese conferma: ognuno dei suoi modelli sarà a batteria, ibrido o elettrico puro. Anche la Mini avrà una versione a zero emissioni nel 2019